• Tutela dei consumatori - Pratiche scorrette - Telecomunicazioni (TLC)

12 febbraio 2020

Pratiche commerciali scorrette e servizi telefonici - Il TAR Lazio ha respinto il ricorso presentato dalla società Wind Tre S.p.A. avverso la sanzione irrogata dall’AGCM

di Mila Filomena Crispino

Con la sentenza n. 1418/2020, il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (TAR) ha rigettato il ricorso presentato da Wind Tre S.p.A. (Wind o la Società) per l’annullamento del provvedimento (il Provvedimento) con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM o l’Autorità) aveva irrogato nei suoi confronti una sanzione di 4.250.000 euro per violazione delle norme del Codice del Consumo. Oggetto di impugnazione era altresì il rigetto degli impegni presentati da Wind Tre.

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Se già disponi di un accesso valido clicca qui per autenticarti, altrimenti clicca qui per richiedere una PROVA GRATUITA!
Inoltre puoi:
- contattare i numeri 06.56.56.7212 o 392.993.6698
- inviare una richiesta al servizio clienti
- consultare le formule di abbonamento