Angolo del Professionista

L'angolo del professionistaQuesto spazio è a disposizione degli utenti del portale che vogliano pubblicare un testo, un commento o un articolo firmato in materia di PI.

Condizioni di utilizzo:
- il testo rimane di proprietà dell'autore e sarà pubblicato all'interno di FAIRPLAY - antitrust, mercato, consumatori, dopo un esame da parte della redazione.
- Il testo non deve contenere forme di pubblicità più o meno manifesta di servizi, prodotti o attività a fine di lucro. L'auto promozione è data dalla possibilità di inserire in calce i propri riferimenti.
- nel caso in cui l'autore commenti una sentenza o comunque esprima un'opinione su un argomento che lo vede in qualche modo coinvolto, o come parte in causa o in veste professionale, è necessario riferirlo con una nota di trasparenza in calce al testo.
- L'autore solleva la Redazione e l'Editore da ogni responsabilità derivante dalla pubblicazione del testo.

E' possibile inviare i testi contattando la redazione.

 


  • Tutela dei consumatori - Contratti a distanza e fuori dai locali commerciali

Marketplace, piattaforme e portali di e-commerce. Si avvicina la prima scadenza per l’invio dei dati relativi alle vendite all'Agenzia delle Entrate

9 ottobre 2019

di Annalisa Spedicato Il prossimo 31 ottobre scade il termine entro il quale i gestori delle piattaforme telematiche dovranno inviare per la prima volta all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle vendite effettuate per il loro tramite.
  • Libera circolazione delle merci

Settore energia e rigassificazione - Al via la consultazione dell’ARERA sui criteri di regolazione tariffaria del servizio di rigassificazione del gas naturale liquefatto per il quinto periodo di regolazione

9 ottobre 2019

di Filomena Crispino Il 26 settembre 2019 l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), con il documento per la consultazione 391/2019/R/gas, ha esposto i propri orientamenti finali per la revisione dei criteri di regolazione tariffaria del servizio di rigassificazione del gas naturale liquefatto (GNL) per il quinto periodo di regolazione (5PR GNL).
  • Concorrenza - Concentrazioni tra imprese

Concentrazioni e Gun-jumping - Secondo l’AG è un errore applicare ad una impresa due sanzioni distinte per omessa notifica e violazione della regola di c.d. stand-still

2 ottobre 2019

di Alessandro Di Giò L’Avvocato Generale (AG) Tanchev presso la Corte di Giustizia dell’Unione europea (Corte) ha presentato le proprie conclusioni nell’ambito dell’appello proposto dalla società Marine Harvest (MH o la Società) avverso la sentenza con cui il Tribunale dell’Unione europea (Tribunale) ha per il momento confermato la decisione del 2014 con cui la Commissione europea aveva sanzionato la stessa Società per “gun jumping”.
  • Tutela dei consumatori - Aspetti generali

Prodotti ortofrutticoli destinati alla vendita al consumatore come prodotti freschi. La CGUE si esprime sul concetto di “paese di origine” in etichetta

26 settembre 2019

di Annalisa Spedicato Recentemente, la Corte federale tedesca si è rivolta alla Corte di Giustizia dell’UE sollevando quattro questioni pregiudiziali riferite all’interpretazione di una serie di disposizioni del diritto dell’Unione relative al paese di origine di prodotti ortofrutticoli destinati alla vendita al consumatore come prodotti freschi.
  • Concorrenza - Aspetti generali

Cooperazione e riduzione delle sanzioni anche al di fuori dei casi di cartello

26 settembre 2019

di Roberto A. Jacchia e Marco Stillo Qualora intenda adottare una decisione ai sensi dell'articolo 7[1] e/o dell'articolo 23[2] del Regolamento (CE) n. 1/2003, la Commissione dispone di un ampio margine di discrezionalità nel valutare e ricompensare la cooperazione delle parti alla propria attività istituzionale. Ad esempio, qualora un’impresa sia disposta a porre fine alla propria partecipazione ad un cartello[3] e a collaborare ad un’indagine indipendentemente dalle altre imprese coinvolte, la Commissione può concederle un'immunità totale o parziale dalle ammende (leniency)[4] che le sarebbero altrimenti state inflitte a condizione che essa a) riveli la sua partecipazione al cartello; b) sia la prima a fornire informazioni ed elementi probatori alla Commissione; e che c) le informazioni fornite consentano alla Commissione di effettuare un’ispezione mirata oppure di constatare una violazione dell’articolo 101 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE).
  • Tutela dei consumatori - Indennizzi e risarcimenti

Cassazione: CONSOB deve risarcire i risparmiatori per omessa vigilanza sugli intermediari

18 settembre 2019

di Annalisa Spedicato La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso promosso dalla CONSOB contro la decisione dei giudici d’appello che l’avevano condannata a risarcire i danni in favore di sette risparmiatori, i quali l’avevano citata perché aveva contribuito, a causa del proprio comportamento omissivo e negligente riferito agli obblighi di vigilanza e di controllo istituzionalmente ad essa assegnati, a far perdere loro le somme di denaro.
  • Tutela dei consumatori - Aspetti generali

La Corte di Giustizia chiarisce il contenuto del diritto del consumatore ad una riduzione del costo totale del credito in caso di rimborso anticipato

18 settembre 2019

di Roberta Laghi Con la sentenza dell’11 settembre 2019 la Corte di Giustizia (CdG o Corte), in relazione ad una questione pregiudiziale sollevata da un tribunale polacco, ha chiarito l’interpretazione dell’articolo 16, par.1, della direttiva 2008/48/CE, la quale detta la disciplina relativa ai contratti di credito ai consumatori. Tale disposizione prevede che, “…[i]l consumatore ha il diritto di adempiere in qualsiasi momento, in tutto o in parte, agli obblighi che gli derivano dal contratto di credito. In tal caso, egli ha diritto ad una riduzione del costo totale del credito, che comprende gli interessi e i costi dovuti per la restante durata del contratto…”.
  • Concorrenza - Intese

Intese e restrizioni della concorrenza per oggetto/effetto - L'Avvocato Generale Bobek fornisce un'utile indicazione circa i criteri per la qualificazione delle intese

11 settembre 2019

di Roberta Laghi Il 5 settembre 2019 l’Avvocato Generale Bobek (AG), con riferimento ad un rinvio pregiudiziale proposto alla Corte di Giustizia dell’UE (CdG) dalla Corte suprema ungherese, ha presentato le proprie conclusioni in merito all’interpretazione dell’articolo 101(1) TFUE.
  • Privacy

Arriva la direttiva PSD2 sulla sicurezza dei pagamenti nelle transazioni elettroniche. I gestori di ecommerce dovranno implementare procedure di autenticazione forte

6 settembre 2019

di Annalisa Spedicato Dal 14 settembre 2019 è pienamente operativa la nuova direttiva europea 2015/2366 anche denominata Payment Service Directive 2 (PSD2), relativa ai servizi di pagamento nel mercato interno, valida nei Paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE), che modifica le direttive 2002/65/CE, 2009/110/CE e 2013/36/UE e il regolamento (UE) n. 1093/2010 e abroga la direttiva 2007/64/CE.
  • Concorrenza - Aiuti di Stato

Aiuti di Stato e settore delle infrastrutture ferroviarie e dei trasporti ai passeggeri - Per l’AG lo stanziamento di fondi pubblici e la successiva cessione senza corrispettivo della partecipazione statale costituiscono aiuti di Stato

4 settembre 2019

di Roberta Laghi Il 29 luglio 2019 l’Avvocato Generale Evgeni Tanchev (AG) ha presentato le proprie conclusioni in merito ad un rinvio pregiudiziale sollevato dal Consiglio di Stato con cui veniva interrogata la Corte di Giustizia dell’UE (CdG) in merito alla riconducibilità alla nozione di aiuto di Stato (i) di uno stanziamento da parte dello Stato italiano di 70 milioni di euro in favore delle Ferrovie del Sud Est e Servizi Automobilistici S.r.l. (FSE), società in difficoltà finanziarie e interamente partecipata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) (lo Stanziamento); e (ii) del successivo trasferimento, per decreto e senza alcun corrispettivo, della partecipazione del MIT in favore di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. (FSI), interamente partecipata del Ministero dell’Economia e delle Finanze, a condizione che FSI ripristinasse la redditività di FSE (il Trasferimento).
  • Privacy

Croce Rossa sotto esame del Garante per la privacy bavarese

3 settembre 2019

di Maria Alessandra Monanni In Germania, l’Autorità Garante per la privacy bavarese (Bavarian Data Protection Authority - BayLDA) ha messo sotto esame il sito web del servizio di donazione del sangue della Croce Rossa in relazione ad una specifica revisione dei dati personali.
  • Tutela dei consumatori - Pratiche scorrette

Il TAR Lazio ha confermato l’esistenza di pratiche commerciali scorrette, consistenti nell’imposizione di servizi aggiuntivi a pagamento, da parte Telecom, Acotel e Wind

31 luglio 2019

di Luca Feltrin Con tre distinte sentenze pubblicate lo scorso 22 luglio, il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (TAR Lazio) ha respinto i ricorsi presentati da Telecom Italia S.p.A. (Telecom), Acotel S.p.A. (Acotel) e Wind Telecomunicazioni S.p.A. (Wind) (insieme, le Ricorrenti) avverso due distinti provvedimenti dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM o l’Autorità) - emanati in data 13 gennaio 2015 - tramite cui quest’ultima ha sanzionato le summenzionate per un ammontare pari, rispettivamente, a €1.750.000, €100.000 e €800.000.
  • Concorrenza - Intese

Intese e diritto di accesso agli atti - Il TAR Lazio chiarisce il confine tra diritto di difesa e accesso alle dichiarazioni rese nell’ambito dei programmi di clemenza

25 luglio 2019

di Riccardo Fadiga Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (TAR) si è pronunciato sul ricorso proposto dalla società MP Silva in Liquidazione S.r.l. (MPS) avverso il provvedimento con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) aveva rigettato l’istanza di accesso agli atti relativi al procedimento nell’ambito del quale aveva sanzionato, inter alia, MPS.
  • Concorrenza - Intese

Il Consiglio di Stato rigetta l’appello di Roche e Novartis avverso il provvedimento sanzionatorio dell’AGCM per avere posto in essere strategie volte ad ostacolare la diffusione del farmaco "Avastin" per la cura delle patologie oculari, al fine di favorire le maggiori vendite del più costoso "Lucentis"

24 luglio 2019

di Riccardo Fadiga Lo scorso 17 luglio è stata pubblicata la sentenza con cui il Consiglio di Stato (CdS) ha respinto integralmente i ricorsi proposti da F. Hoffman-La Roche Ltd. e Roche S.p.A. (congiuntamente, Roche), e da Novartis Farma S.p.A. e Novartis AG (congiuntamente, Novartis) avverso la sentenza con la quale il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (TAR) a sua volta respingeva le impugnazioni del provvedimento con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) aveva sanzionato le società del gruppo Roche e Novartis per concertato strategie volte ad ostacolare l’acquisto e l’impiego del farmaco "Avastin" per le patologie oculari al fine di favorire le maggiori vendite del farmaco "Lucentis", significativamente più costoso del primo.
  • Privacy

Violazione della privacy: minori spiati da Youtube, multa a Google

23 luglio 2019

di Maria Alessandra Monanni Google è stata giudicata colpevole di aver violato la privacy di minori con età inferiore ai 13 anni. Nel caso specifico, Youtube (piattaforma controllata da Google) è stata ritenuta responsabile di aver compiuto un’attività illecita nello spiare bambini minori di 13 anni che accedevano e utilizzavano la piattaforma.
  • Concorrenza - Risarcimento del danno

Commissione europea e risarcimento del danno antitrust - Pubblicate le Linee guida per il calcolo del sovrapprezzo determinato da una condotta illecita e trasferito in capo ad un acquirente indiretto

17 luglio 2019

di Luca Feltrin Lo scorso 1 luglio, la Commissione europea (la Commissione) ha pubblicato le Linee guida – ad espresso beneficio dei giudici nazionali degli Stati membri dell’Unione europea (UE) – concernenti le modalità di stima della parte di sovrapprezzo (determinato dall’adozione di una condotta contraria al diritto della concorrenza) trasferita sull’acquirente indiretto (le Linee guida).
  • Privacy

GDPR: 400.000 euro a una società immobiliare. Salta la logica del "prima di fare ispezioni da noi, il Garante andrà da Google"

12 luglio 2019

di Natalia Jurisch "Compliance GDPR" è sicuramente tra le espressioni che nell’ultimo anno e mezzo più hanno tormentato i titolari di imprese, i manager di società e in generale i professionisti, i quali sono corsi – talvolta con un po’ di ritardo – ai ripari, assoldando esperti privacy per essere in regola con la normativa.