• Privacy

Undicesima sessione plenaria dell’EDPB: codici di condotta, accreditamento e certificazione

11 giugno 2019

Il 4 giugno scorso, le Autorità di protezione dei dati dell'EEA (European Economic Agreement) ed il Garante europeo della protezione dei dati, riuniti nel Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB), si sono incontrati per la loro undicesima sessione plenaria. In tale occasione è stata adottata la versione finale delle Linee guida sui codici di condotta, dell’Allegato alle Linee guida sull'accreditamento e dell’Allegato alle Linee guida sulla certificazione.
  • Tutela dei consumatori - Trasparenza e tutela dell'utenza

Un host provider può essere costretto a cercare a livello mondiale tutti i contenuti illeciti pubblicati da uno stesso utente sulla propria piattaforma e rimuoverli?

11 giugno 2019

di Annalisa Spedicato Un giudice nazionale può ingiungere ad un host provider di ricercare ed individuare, tra tutti i commenti pubblicati dagli utenti sulla sua piattaforma, informazioni riconducibili ad uno stesso utente, identiche o equivalenti a quella giudicata illecita dal giudice stesso perché diffamatoria.
  • Tutela dei consumatori - Pubblicità ingannevole

Influencer marketing e t-shirt firmate Alberta Ferretti con il logo di Alitalia: l'Antitrust accetta gli impegni e chiude il procedimento per pubblicità occulta

10 giugno 2019

Con il provvedimento n. 27787 del 22 maggio 2019, pubblicato nel bollettino settimanale n. 32 del 10 giugno 2019, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso il procedimento PS11237 senza accertare l'infrazione, ritenendo che gli impegni presentati dalle società Alitalia e Aeffe, nonché da diversi influencer, siano idonei a far venir meno i possibili profili di scorrettezza della pratica commerciale contestata, consistente nella diffusione, mediante social media, di pubblicità non riconoscibile in quanto tale.
  • Tutela dei consumatori - Pubblicità ingannevole

Incontro annuale dell’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria: relazione sull'attività svolta nel 2018

10 giugno 2019

Il 21 maggio 2019 alla Triennale di Milano si è svolto il consueto Incontro annuale dell’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria dedicato alla presentazione dei dati relativi all’attività svolta nel 2018, e all’approfondimento dei temi principali della regolamentazione pubblicitaria, con particolare attenzione al tema della comunicazione digitale, che quest’anno ha riguardato anche i “Big Data” e l’Intelligenza Artificiale.
  • Concorrenza - Intese

Intese e contratti di fideiussione bancaria - La Corte di Cassazione chiarisce che la nullità di un’intesa anticoncorrenziale "a monte" produce i propri effetti anche nei confronti dei contratti di fideiussione stipulati "a valle"

5 giugno 2019

di Filippo Alberti Con la sentenza pubblicata lo scorso 22 maggio, la Corte di Cassazione (la Cassazione) ha accolto il ricorso presentato da un consumatore (l’Attore) avverso la sentenza della Corte d’Appello di Brescia (la Corte d’Appello), la quale aveva precedentemente respinto la domanda presentata da quest’ultimo e volta ad ottenere il riconoscimento della nullità del contratto di fideiussione "omnibus" sottoscritto con la Banca Popolare di Bergamo - avente valore complessivo di €192.000 circa - a garanzia dei debiti assunti da una società terza. Ciò in quanto il contratto in parola sarebbe contrario all’articolo 2 della legge n. 287 del 10 ottobre 1990 (Legge n. 287/1990), che, come noto, vieta le intese anticoncorrenziali.
  • Tutela dei consumatori - Contratti a distanza e fuori dai locali commerciali

Il contratto a distanza si rivolve se al consumatore che chiede la riparazione del bene difettoso, non viene chiarito il luogo in cui debba mettere a disposizione detto bene per la riparazione

5 giugno 2019

di Annalisa Spedicato La Corte Europea è recentemente intervenuta (causa C‑52/18, sentenza 23 maggio 2019) a chiarire come debba essere interpretato l’articolo 3 della direttiva n. 44 del 1999 su taluni aspetti della vendita e delle garanzie dei beni di consumo, intitolato "Diritti del consumatore". In particolare, i giudici hanno precisato come debba essere determinato, in caso di difetto del bene acquistato a distanza, il luogo in cui il consumatore è tenuto a mettere a disposizione del venditore il bene stesso, affinché ne sia ripristinata la conformità in applicazione di detta disposizione, e cosa accade se il venditore non comunichi tale luogo al consumatore.