• Tutela dei consumatori - Pratiche scorrette

Metodo Panzironi: l’Antitrust avvia un procedimento per inottemperanza alla precedente delibera 27325/2018

10 aprile 2019

Con il Provvedimento 20 marzo 2019, n. 27605 l'Autorità garante della concorrenza e del mercato, dopo aver constatato il mancato rispetto della delibera n. 27325 del 13 settembre 2018, è intervenuta nuovamente sulla vicenda relativa al c.d. metodo Panzironi sugli integratori alimentari con presunti effetti terapeutici, ed ha avviato il procedimento per inottemperanza IP317 nei confronti del sig. Adriano Panzironi, della società Life 120 da lui controllata e delle società Welcome Time Elevator S.r.l. e Teleuniverso S.r.l.
  • Concorrenza - Abuso di posizione dominante

La Corte di Giustizia si pronuncia sull’applicazione, nell’ambito della medesima decisione di un’autorità nazionale, di due separate sanzioni per violazione delle norme nazionali e di quelle europee

9 aprile 2019

di Roberta Laghi Con la sentenza del 3 aprile 2019 la Corte di Giustizia dell’UE (CdG) si è pronunciata su un rinvio pregiudiziale da parte della Corte suprema polacca riguardante una vicenda in cui l’autorità nazionale della concorrenza aveva inflitto, con un’unica decisione, due sanzioni ad un’impresa che aveva abusato della propria posizione dominante sul mercato delle assicurazioni-vita per lavoratori in Polonia: una a titolo di violazione delle disposizioni di diritto nazionale della concorrenza (periodo dell’infrazione: 2001-2007), e l’altra a titolo di violazione dell’articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’UE (TFUE) (periodo dell’infrazione: 2004-2007, in ragione dell’ingresso della Polonia nell’UE avvenuto appunto nel 2004).
  • Privacy

Violazione del diritto alla privacy mediante diffusione di dati sensibili nel corso di una trasmissione televisiva riguardante un processo penale

8 aprile 2019

Se la diffusione in televisione delle immagini di deposizioni testimoniali rese in un processo penale è lecita qualora sia attuata con accorgimenti idonei ad impedire l'identificazione dei testimoni, risulta incongruo e contraddittorio affermare che, poiché gli accorgimenti tecnici suggeriti dal tribunale avrebbero impedito la "valenza delle riprese", dovevano ritenersi legittimi anche mezzi non idonei ad impedire l'identificazione.
  • Tutela dei consumatori - Indennizzi e risarcimenti

Compensazione ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione o di ritardo prolungato del volo: la Corte di Giustizia chiarisce la nozione di nozione di "circostanza eccezionale"

8 aprile 2019

Un vettore aereo è tenuto a versare una compensazione pecuniaria ai passeggeri per un ritardo di durata pari o superiore a tre ore in caso di danneggiamento di uno pneumatico dell’aeromobile dovuto alla presenza di una vite sulla pista di decollo o di atterraggio soltanto qualora non si sia avvalso di tutti i mezzi di cui dispone per limitare il ritardo del volo.
  • Privacy

Il Garante per la privacy condanna l'Associazione Rousseau a pagare una multa di 50.0000 euro e replica alle dichiarazioni di parzialità rese da esponenti del Movimento 5 stelle

5 aprile 2019

Con il provvedimento del 4 aprile 2019, il Garante per la protezione dei dati personali, accertato il non ancora completo adempimento del provvedimento del 21 dicembre 2017 e verificate le carenze relative ai profili di sicurezza dei sistemi informatici riferiti alla Piattaforma Rousseau e ad altri siti connessi al Movimento 5 Stelle, ha ingiunto all’Associazione Rousseau, quale responsabile del trattamento e in tale qualità trasgressore, il pagamento di una sanzione di euro 50.000.